Come scegliere la giusta piattaforma per gestire la manutenzione

Saper scegliere la giusta piattaforma per gestire la manutenzione non è semplice. Vanno considerati diversi fattori, noi oggi te ne diciamo 5 che proprio non devi dimenticare.
piattaforma per gestire la manutenzione

Investire in una piattaforma per gestire la manutenzione può rivelarsi davvero la scelta giusta per ottimizzare la propria organizzazione. Attraverso l’utilizzo di un software, infatti, si riesce a garantire la sicurezza e la qualità delle informazioni raccolte.

Inoltre, affidandosi al digitale si rende più semplice la pianificazione dei singoli interventi e la comunicazione tra e con i propri tecnici. Quali sono, però, gli aspetti che un’azienda deve considerare quando decide di investire su una piattaforma come questa?

1. Funzionalità

Chi prende la saggia decisione di affidarsi al digitale e di investire in una piattaforma per gestire la manutenzione deve assolutamente tener contro delle funzionalità che essa può garantire. A tal proposito, il software deve soddisfare le proprie esigenze specifiche, in particolare la pianificazione e l’assegnazione delle attività, la gestione delle attrezzature e degli asset, la registrazione dei lavori di manutenzione, la generazione di report e analisi, la gestione delle scorte di ricambi, e altro ancora.

Deve, insomma, essere funzionale alle proprie attività, altrimenti si rischia di dedicare ingenti risorse per uno strumento che non è esattamente quello che si cercava. Se tutto combacia con quello di cui hai bisogno, allora è la scelta giusta!

interventi di manutenzione programmata
Leggi anche

Interventi di Manutenzione Programmata – Come gestirli con TDox

2. Usabilità e interfaccia utente

La piattaforma ha quello che serve? Bene, allora è il caso di controllare che sia anche di facile utilizzo e che l’interfaccia sia semplice e immediata. In questo modo anche gli operatori e il personali di manutenzione possono adottarla facilmente senza la necessità di una formazione estensiva. Spesso ci si ritrova con tecnici che hanno poca dimestichezza con strumenti digitali, per questo motivo è fondamentale che il software sia intuitivo.

Non a caso, un’interfaccia utente chiara e ben progettata può contribuire notevolmente all’adozione e alla produttività garantendo processi più fluidi e una gestione delle attività sensibilmente migliorata. Un’azienda decide di implementare una piattaforma per gestire la manutenzione per migliorare le operazioni, quindi è importantissimo che essa sia chiara e semplice.

3. Personalizzazione

Un aspetto essenziale quando si decide di investire su questo tipo di piattaforma deve assolutamente essere la personalizzazione. Le esigenze di ogni singola azienda possono differire, anche tra quelle che operano nello stesso settore. Ecco, quindi, che poter disporre di una piattaforma che sia altamente specifica ai processi, alle attività e alle operazioni che vengono svolte in azienda fa una grossa differenza.

Una piattaforma personalizzata può consentire di aggiungere campi personalizzati, creare flussi di lavoro personalizzati e adattare i report alle esigenze aziendali. In casi come questi, viene in aiuto la tecnologia low-code, la quale permette di costruire soluzioni specifiche senza dover utilizzare codice, ma svolgendo tutto in maniera visuale.

Ciò garantisce di creare la propria soluzione con un investimento ridotto e di apportare modifiche in ogni momento, senza la necessità di dover impiegare ulteriori risorse. Se si vuole un software personalizzato, si rivela utile assicurarsi che esso sia dotato della tecnologia low-code.

Leggi anche

Software personalizzato – Perché preferire il low-code

4. Mobilità

Con sempre più lavoratori che operano in movimento o in locazioni remote, è importante che la piattaforma offra funzionalità mobile o accesso via web per consentire agli operatori di accedere e registrare le attività di manutenzione ovunque si trovino. Utilizzando un dispositivo mobile come uno smartphone o un tablet e dato in dotazione al tecnico, si facilità moltissimo la sua attività di raccolta dati.

A sostegno di ciò esiste il Cloud, ovvero il sistema di archiviazione digitale che consente di salvare ogni documento online per renderlo disponibile immediatamente a chiunque ne abbia l’accesso (il back office in questo caso).

Questa tipologia di approccio porta una serie di vantaggi:

  • Viene eliminata la carta e si evitano sprechi;
  • Diminuisce il rischio di perdere dati;
  • Si ha accesso alla documentazione in tempo reale;
  • Ogni attività può essere monitorata in maniera più semplice.

Una piattaforma per gestire la manutenzione che possa essere utilizzata anche da mobile, dunque, porta vantaggi enormi in termine di gestione, organizzazione e sicurezza dei dati.

Leggi anche

Conservazione digitale – Un’archiviazione basata su cloud

5. Integrazioni

Ultime, ma non ultime, sono le integrazioni che la piattaforma può avere con altri software. È importante verificare che il software possa integrarsi con altri sistemi aziendali già in uso, come sistemi ERP (Enterprise Resource Planning), sistemi di gestione degli asset, software di contabilità, e così via. Le integrazioni possono facilitare lo scambio di dati tra diverse piattaforme e migliorare l’efficienza complessiva dei processi aziendali.

Scegliere una piattaforma che non riesce a interagire con altri software piò rivelarsi un bel problema, poiché la comunicazione non è fluida, rendendo il processo di gestione informazioni macchinoso e complesso.

Sai che puoi finanziare l’implementazione di una piattaforma per gestire la manutenzione?

Investire in una piattaforma come questa può risultare un investimento oneroso, anche se non in tutti i casi, come quello di TDox. La piattaforma, infatti, sfrutta la tecnologia low-code ed è pensata per essere di facile implementazione e sostenibile.

In ogni caso, devi sapere che puoi sempre affidarti ai bandi dedicati, attraverso i quali è possibile richiedere un finanziamento per poter adottare una soluzione digitale, proprio come una piattaforma per gestire la manutenzione. Esistono tanti bandi, per questo motivo il nostro servizio di training Skill Like Crazy ti aiuta gratuitamente a trovare il bando giusto per te.

Inoltre, ti seguiamo in tutto il processo: dalla ricerca del bando, all’ottenimento del finanziamento, fino alla sua rendicontazione. Parla ora con un nostro esperto e scopri subito quali sono i bandi più adatti a te!

piattaforma per gestire la manutenzione

Condividi su:

Altri Articoli:

Contattaci

Ottieni una consulenza gratuita con i nostri tecnici

Siamo felici di rispondere alle tue domande e di aiutarti nel processi di digitalizzazione aziendale. Scegli di dare una marcia in più al tuo lavoro grazie a soluzioni altamente specifiche.

Ti garantiamo:
Che cosa succede dopo?
1

Ti contattiamo e accordiamo una chiamata in base alle tue disponibilità

2

Ci racconti le tue problematiche in azienda e di cosa necessiti

3

Ti illustriamo come siamo in grado di risolverle, presentandoti i nostri casi di successo

Prenota la tua Consulenza Gratuita
Reviewed on
4.6/5

Via Mazzini 55c, 46043, Castiglione delle Stiviere, Mantova

top